Pop corn fatti in casa come al cinema

popcorn

Sono sicuro che almeno una volta nella vita vi siete cimentati a fare i popcorn in casa, prima di guardare un buon film, cercando di farli venire uguali a quelli che avete mangiato al cinema.

A parte i pochi che ci sono riusciti, solitamente i risultati non sono così soddisfacenti, ed è per questo che ho deciso di scrivere questo articolo;
i principali difetti di quelli fatti in casa si possono riassumere in:

  1. alcuni semi non scoppiati,
  2. alcuni bruciacchiati,
  3. altri disomogenei o rotti,
  4. a tratti sciapi o salati,
  5. in genere poco saporiti.

Dopo varie letture e tentativi posso affermare di essere riuscito a raggiungere e poi superare il livello di bontà di quelli venduti nei cinema!

Ma andiamo con ordine.

macchina_popcorn

Per risolvere i primi tre problemi (semi non scoppiati, bruciacchiati o disomogenei), è necessario acquistare una macchinetta per popcorn ad aria calda; se ne trovano a meno di 20€, come ad esempio questa su Amazon (io non ho questa ma sono tutte uguali, alla fine è come un phon ad aria MOLTO calda!).

Utilizzando la macchinetta al posto della padella sul fuoco, riuscirete a far scoppiare il 99% dei semi che ci inserite, nessuno di essi sarà bruciato e saranno tutti integri.

Un bel risultato no? Peccato che i popcorn appena usciti dalla macchinetta saranno sciapi e poco saporiti e salarli non è certo un’impresa facile perché saranno aridi. Il sale non si attaccherà, nonostante i vostri sforzi e indipendentemente da quanto ne utilizzate; al più otterrete l’effetto macchia di leopardo: qualcuno salatissimo e qualcuno sciapo, ed ogni tanto uno “normale”.

Veniamo ora agli ultimi due problemi (a tratti sciapi o salati e poco saporiti).

pentola

Ora avete bisogno di una pentola con fondo antiaderente, ma deve essere GRANDE, tanto da farci stare comodi tutti i popcorn che escono dalla macchinetta, e, importantissimo, deve avere il bordo alto, perché i popcorn dovranno starci comodi per muoversi liberamente.

Mentre scoppiano i popcorn nella macchinetta, sciogliete un po di burro nella pentola, facendola roteare in modo tale da ungere TUTTA la superficie interna della pentola, bordi compresi.

Dopo che è scoppiato l’ultimo popcorn dalla macchinetta, gettateli tutti, contemporaneamente, nella pentola, spegnendo il fuoco (il burro non deve friggere, deve solo sciogliersi!). Coprite con un coperchio (meglio se di vetro trasparente) e agitate energicamente la pentola verticalmente e in senso rotatorio per far attecchire il burro a tutti i popcorn in modo uniforme. L’operazione di “agitatura” non dura in media più di 10 secondi! I popcorn assorbiranno il burro come delle spugne.

IL SALE: Potete usare il burro già salato se vi piacciono un pò sciapi (perché il burro salato non lo è poi molto) oppure aggiungete del sale dopo che il burro si è attaccato ai popcorn, continuando ad agitare energicamente.

Metteteli infine in una grande ciotola e mangiateli immediatamente.

La quantità di burro e la qualità da utilizzare è in funzione della quantità di popcorn che tira fuori la macchinetta e da quanto e “come” li volete “grassi”, per questo dovrete sperimentare.

Questo conclude il discorso e unisce il meglio delle due tecniche: la macchina del popcorn per una cottura perfetta ma con dei difetti, e la pentola che rende saporito il popcorn senza tutti gli altri difetti che conosciamo.

Perché meglio del cinema? Ecco tre motivi:

  1. Il burro e i semi li comprate voi, e quindi potete scegliere quelli delle migliori marche,
  2. le dosi di burro le decidete voi e quindi potete farli più o meno grassi a piacimento,
  3. non rimangono tanto nelle teche di vetro riscaldate aspettando “un cliente” che li compri e perciò non si “ammosciano” prendendo a volte quella consistenza un pò gommosa.

Come farli più leggeri

Se il burro vi rimane troppo pesante da digerire potete provare a sostituirlo con l’olio extra vergine di oliva, oppure, per farli ancora più leggeri, con l’olio di semi di girasole. Il risultato è comunque buono e la procedura rimane identica.

Se non avete la macchina del popcorn

Se non avete la macchina del popcorn o non volete comprarla e siete decisi a cimentarvi in modo tradizionale, vi posso dare solo un consiglio per evitare le bruciature: aprite la fiamma al massimo sul fornello, agitando la pentola in senso rotatorio di tanto in tanto: questa operazione fa stare i popcorn già scoppiati il meno possibile nella stessa posizione e riduce la fastidiosa bruciatura. Ruotando, evitate di farli saltare verticalmente perché alcuni non sarebbero più a contatto col fondo della pentola e potrebbero NON scoppiare rapidamente.

Buona visione e buon appetito con i vostri popcorn 2.0!

comments powered by HyperComments